Login

 

 

 

Home

Benvenuto nel sito della CISL Scuola Cl

L'insostenibile lentezza del Tar Lazio- dichiarazione di Francesco Scrima

Il Segretario generale della Cisl Scuola, Francesco Scrima è intervenuto sulla lentezza con cui il Tar Lazio, a distanza di oltre tre mesi, non ha ancora rese pubbliche le decisioni assunte a proposito delle modalità di inclusione nelle graduatorie ad esaurimento, richiamando, a tal proposito, l'attenzione delle più alte cariche istituzionali (...)

 

Calendario scolastico 2011/2012

L'incontro tra l'assessore regionale Mario Centorrino e le OO. SS. tenutosi martedi 7 giugno, ha definito il Calendario scolastico regionale valido per l'a. s. 2011/2012.

Gli alunni siciliani torneranno tra i banchi di scuola il prossimo 15 settembre e concluderanno l'anno scolastico il 12 giugno 2012... (continua...)

 

Precariato: la memoria della Cisl Scuola a Montecitorio

In allegato, la "memoria" depositata oggi dalla CISL Scuola presso la VII Commissione Permanente ("Cultura, scienze e istruzione") della Camera dei Deputati in occasione dell’audizione informale sull'Atto 4357 di conversione in legge del decreto-legge 70 del 13.5.2011 (“Semestre europeo - Prime disposizioni urgenti per l’economia”).

 

Scuola: subito le procedure per il piano di assunzioni

Con una nota unitaria congiunta (vedi allegato) indirizzata al sottosegretario Letta, i segretari confederali e di categoria di Cisl, Uil, Confsal e Gilda-Unams chiedono l’urgente convocazione per aprire immediatamente il confronto sul piano straordinario di assunzione nella scuola previsto dal “decreto sviluppo”

E’ indispensabile che il piano trovi concreta attuazione in tempi utili per l’avvio dell’anno scolastico 2011/12. Come è noto, infatti, le assunzioni dovranno essere effettuate entro il prossimo mese di agosto.

Per i sindacati l’obiettivo è quello di coprire integralmente con le assunzioni a tempo indeterminato tutti i posti vacanti e disponibili di personale docente ed ATA.

Roma, 3 giugno 2011

 

Formazione professionale: Comunicati Cisl

DECLAMAZIONI GOVERNO FUMO IN OCCHI LAVORATORI

PIANO 2011 AL PALO, TRIENNALITÀ PREVISTA DALL’ACCORDO-QUADRO

BERNAVA: CENTORRINO CONVOCHI SINDACATI E ENTI PER ATTUARE INTESE

FORMAZIONE: SIT-IN SINDACATI DAVANTI ASSESSORATO REGIONALE

 

Quanto dichiarato stamani dall’assessore regionale alla Formazione Mario Centorrino, riguardo al piano di offerta formativa che dal prossimo ottobre dovrebbe essere triennale, è “mera declamazione”. La denuncia è della Cisl, che segnala che “siamo a fine maggio e il piano 2011 non è ancora partito per i ritardi dell’assessorato”. Per di più, la triennalità di cui parla il governo, non è una novità. La Cisl l’ha insistentemente chiesta ed “è prevista, con riferimento a fondi regionali, nazionali e Ue, nell’accordo-quadro sottoscritto dalle parti il 14 aprile così come lo era – ricorda il sindacato - nel protocollo d’intesa del settembre 2009, mai attuato dal governo regionale”. Aggiunge la Cisl che anche a voler dare per buone le affermazioni del governo, “non sono ancora stati emanati i bandi di gara per la programmazione delle attività negli anni a venire”. Così, per il sindacato, “l’assessorato entra a gamba tesa sulle procedure di mobilità, gettando fumo negli occhi dei lavoratori e alimentando illusioni con semplicistiche dichiarazioni”. Per fare davvero quanto Centorrino dice, infatti, “sarebbero necessari tempi tecnici che non ci sono”. E a fine settembre si chiuderà l’attuale Prof i cui fondi sono stati decurtati del 30% con tagli orizzontali che hanno riguardato tutti gli enti. La Cisl protesta, inoltre, perché il governo non ha mantenuto l’impegno assunto nell’accordo-quadro, di “rifinanziare adeguatamente” il fondo di garanzia. Né, insiste il sindacato, ha predisposto la “norma utile a pagare gli stipendi arretrati, del 2009 e del 2010”. È per questo che gli operatori associati alla Cisl assieme a quelli dello Snals Confsal hanno organizzato un sit-in davanti alla sede dell’assessorato regionale alla Formazione, in via Ausonia, a Palermo. Il presidio, iniziato oggi (mercoledì 25), proseguirà domani e venerdì, dalle 10 alle 20. E Maurizio Bernava, numero uno regionale Cisl, che in mattinata ha incontrato i vertici cislini della scuola per discutere delle iniziative per fronteggiare la crisi del sistema-formazione, così si rivolge all’assessore: “Anziché perdere tempo in inutili operazioni mediatiche, Centorrino convochi oggi stesso le organizzazioni sindacali e gli enti”. Infatti, “è assolutamente urgente che si dia attuazione alla legge regionale approvata nei giorni scorsi, che si definiscano i criteri per le incentivazioni alle dimissioni volontarie e l'accompagnamento alla pensione e si assicuri il funzionamento del fondo di garanzia in relazione agli altri strumenti nazionali di tutela del reddito dei lavoratori”.